UNA TECNOLOGIA ALL'AVANGUARDIA
CHE MIGLIORA LA VITA A BORDO

LA TECNOLOGIA DELL’IDROGENO HA PORTATO L’UOMO SULLA LUNA.
ORA È APPRODATA ALLA NAUTICA 

Unire l’ECOLOGIA al COMFORT
e l’INNOVAZIONE alla SOSTENIBILITÀ

La tecnologia è l’uso di tutto ciò che può essere funzionale alla soluzione di problemi pratici, all’ottimizzazione delle procedure, alla scelta di strategie operative per raggiungere un determinato obiettivo La tecnologia dell’idrogeno non è tutta uguale. H2Boat sfrutta le migliori soluzioni possibili per fornire un sistema completo, che risolve il problema della generazione di potenza a zero emissioni, dello stoccaggio dell’energia in modo sicuro, della ricarica dell’idrogeno in modo efficiente e autonomo, del recupero dell’acqua di reazione, perché anche il vapore acqueo è un gas serra

Per H2Boat idrogeno significa integrazione con le fonti rinnovabili come il fotovoltaico, l’eolico o l’idrogenerazione. Ma può essere prodotto in maniera green anche da qualunque altra fonte di energia elettrica. Perché l’Energy Pack è una soluzione flessibile e completa

DALLE RINNOVABILI
ALL'IDROGENO

Gli Energy Pack di H2Boat svolgono un ruolo fondamentale nella riduzione o nel completo annullamento delle emissioni locali. Si tratta di un sistema ibrido, che può essere attivato da fonti rinnovabili – tramite idrogeneratore,  pannelli fotovoltaici o generatore eolico – o da fonti tradizionali

QUAL È IL
FUNZIONAMENTO
DELLA TECNOLOGIA A
IDROGENO PROPOSTA DA H2BOAT?

Il sistema si compone di tre parti:
L’elettrolizzatore di tipo PEM (Proton Exchange Membrane) è il futuro della produzione dell’idrogeno green. Grazie alla membrana polimerica può raggiungere elevati rendimenti, vicini all’80%, alti livelli di affidabilità e bassa manutenzione Azionato dall’elettricità scinde la molecola di acqua H2O in idrogeno e ossigeno: H2O <=> H2 + 1/2O2. L’idrogeno prodotto è poi accumulato negli idruri metallici

Gli idruri metallici sono leghe metalliche che si comportano come spugne per l’idrogeno. Sicuri e poco ingombranti sono oggi il sistema migliore per la conservazione dell’idrogeno a bordo della propria imbarcazione. Sono in grado di trattenere a bassa pressione (inferiori a 10 bar) e a temperatura ambiente la stessa quantità d’idrogeno di una bombola a più di 350 bar/atmosfere

La cella a combustibile di tipo PEM (Proton Exchange Membrane), produce corrente elettrica ad alta efficienza, senza combustione, ricombinando l’idrogeno e l’ossigeno prelevato dall’aria formando acqua e calore come unico prodotto di scarto. Compatte come i motori a combustione interna a parità di potenza, pesano meno e necessitano meno manutenzione. La tecnologia di tipo PEM è affidabile, sviluppata nel settore automobilistico ha dimostrato di poter superare le 40000h di funzionamento

MASSIMO SPAZIO A DISPOSIZIONE,
ZERO RINUNCE

Sicuri, poco ingombranti e totalmente riciclabili , gli idruri metallici sono attualmente il sistema migliore per la conservazione dell’idrogeno a bordo della propria imbarcazione

Per stoccare grandi quantitativi di energia gli idruri metallici sono più vantaggiosi delle batterie perché la densità energetica in volume degli idruri metallici è maggiore di quella dei tradizionali accumulatori. Inoltre le bombole in acciaio inox in cui sono contenuti gli idruri possono essere facilmente integrate a bordo in chiglia o in sentina e sfruttate come zavorra
Dopo essere stato attinto dagli idruri metallici e trasformato in energia elettrica grazie alla cella a combustibile, l’idrogeno torna a essere acqua, raccolta e riutilizzata in un ciclo chiuso per produrre nuovamente idrogeno

Gli idruri metallici sono virtuosi soprattutto in termini di economia di scala
Più aumenta il fabbisogno energetico della barca, più diventano compatti e leggeri rispetto alle batterie che contengono lo stesso quantitativo di energia